L'AutoPlay torna su Google Chrome

L'AutoPlay torna su Google Chrome

La versione 66 del browser Google Chrome conteneva una novità rivelatasi sgradita a buona parte degli sviluppatori, in particolare quelli impegnati nella realizzazione di Web games. Parliamo del blocco dell'AutoPlay per l'audio che è stato recentemente reintrodotto tramite un aggiornamento proprio per venire incontro alle richieste dei developer.

Alla base delle critiche espresse contro l'iniziativa vi era il funzionamento del sistema Media Engagement Index, quest'ultimo agisce infatti autonomamente decidendo sulla base di diversi parametri quali contenuti di una pagina Web debbano essere caricati e quali invece debbano essere bloccati per migliorare la qualità della user experience.

Il MEI non è stato pensato per ostacolare il funzionamento dei Web games, ma per arginare l'advertising più fastidioso, quello che per esempio riproduce dei messaggi audio a volume troppo elevato. Nonostante la sua finalità esso ha però finito per bloccare alcune feature dei titoli Web based rendendoli non di rado inutilizzabili.

Mountain View aveva consigliato di risolvere il problema utilizzando l'interfaccia di programmazione Web API che non causa alcun conflitto con il MEI. L'impiego di questa soluzione avrebbe però richiesto una riscrittura del codice, motivo per il quale Big G ha deciso di tornare indietro sui propri passi e di concedere un po' più di tempo agli sviluppatori.

Continua dopo la pubblicità...

Il periodo concesso per gli adeguamenti è però molto breve, il blocco dell'AutoPlay verrà infatti inserito nuovamente con il rilascio della release numero 70 dell'applicazione. La versione definitiva di quest'ultima è attesa per l'ottobre di quest'anno, quindi si hanno a disposizione circa 5 mesi per gli interventi da apportare sulle proprie applicazioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.