AVG venderà i dati degli utenti

AVG, uno dei più noti produttori di soluzioni antivirus del Mondo, venderà ad aziende di terze parti i dati relativi alle ricerche degli utenti e la loro cronologia di navigazione su Internet; tale attività dovrebbe avere inizio a partire dal prossimo 15 ottobre a seguito di recenti modifiche apportate alle policy dei servizi forniti dal gruppo.

Come specificato dai portavoce dell'azienda, quest'ultima non avrebbe alcuna intenzione di cedere ad altri dati personali in grado di collegare le informazioni commercializzate con i legittimi proprietari; tutto verrà fornito in forma strettamente anonima, anche se nei record rilasciati vi dovrebbero essere gli identificativi dei device utilizzati.

Continua dopo la pubblicità...

Come molte altre aziende che operano nello stesso settore, anche la AVG offre buona parte delle proprie applicazioni gratuitamente, queste ultime però registrerebbero e invierebbero alla casa madre tutta una serie di informazioni utili per il miglioramento delle piattaforme fornite; dati che rimarrebbero nei database aziendali richiedendo tempo e risorse per la loro gestione.

L'iniziativa della società olandese avrebbe suscitato qualche perplessità, nonostante il tentativo di agire con la massima trasparenza possibile; motivo per il quale alcuni analisti avrebbero suggerito di procedere ad una disintallazione dei software da essa prodotti per evitare che i risultati del tracciamento delle proprie abitudini finiscano nelle mani di estranei.

Andrebbe comunque sottolineato che, come reso noto dalla stessa AVG, gli utilizzatori avranno comunque la possibilità di impedire la raccolta delle proprie informazioni di Rete tramite un'apposita procedura per l'opt-out che il gruppo pubblicizzerà in concomitanza con la data prevista per l'entrata in vigore delle nuove policy.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.