Chrome ha più del doppio delle vulnerabilità di Firefox

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Chrome ha più del doppio delle vulnerabilità di Firefox

Secondo uno studio condotto dai ricercatori di sicurezza di Atlas VPN Google Chrome sarebbe attualmente il browser per la navigazione Web più vulnerabile sul mercato, un risultato non esattamente incoraggiante se si considera che l'applicazione di Mountain View è anche la più utilizzata con una quota di mercato di quasi il 66% nel suo settore.

La rilevazione è stata effettuata prendendo come riferimento i dati contenuti all'interno di VulDB, un database accessibile gratuitamente online che registra, elenca e descrive nel dettaglio tutte le vulnerabilità conosciute presenti nei software, mentre il periodo analizzato è stato quello compreso tra il 1 gennaio e il 5 ottobre dell'anno corrente.

Per quanto riguarda i numeri, le vulnerabilità rilevate in Chrome sarebbero state ben 303, volendo effettuare un confronto è utile notare come quelle del concorrente Mozilla Firefox non siano neanche la metà (117). Edge, che con Chrome condivide la codebase di Chromium, ne conterebbe invece 103, Safari appena 26 e Opera Browser neanche una.

Nel complesso, cioè da quando gli sviluppatori del progetto hanno cominciato a distribuire il browser (2008), in Chrome sarebbero state individuate 3.159 vulnerabilità. Un numero così elevato potrebbe essere però motivato anche dal fatto che, trattandosi appunto del principale player della navigazione Web, Chrome è anche il browser maggiormente sotto osservazione.

Il fatto che la creatura di Big G non sia esente da criticità pone delle preoccupazioni per quanto riguarda la sicurezza dei propri dati personali, Chrome integra per esempio una funzionalità molto utilizzata per l'archiviazione e la gestione delle password tra più dispositivi e la sua violazione potrebbe rappresentare un pericolo per milioni di utenti.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti