Cybersecurity: i professionisti più ricercati in Italia

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAumentano gli attacchi contro i comuni italiani
  • SuccessivoUna consultazione pubblica per il 5G italiano
Cybersecurity: i professionisti più ricercati in Italia

Linkedin Talent Insights e di Experis Italia stimano che attualmente opererebbero nel Paese non meno di 6 mila professionisti della sicurezza informatica, questi ultimi sarebbero concentrati in particolare in Lombardia, Lazio e Piemonte e si sarebbero formati presso l'Università degli Studi di Milano, il Politecnico di Milano, la Sapienza di Roma e il Politecnico di Torino.

Mediamente un impiego nel settore durerebbe 1 anno e mezzo senza particolari variazioni rispetto ad altre figure del settore tecnologico, il comparto della Cybersecurity presenterebbe quindi un livello di mobilità abbastanza elevato anche in considerazione del fatto che la domanda di lavoro del settore sarebbe sempre più crescente.

Penetration Tester, Hacker Etico e Security Consultant: queste le figure più ricercate

A richiedere esperti in Cybersecurity sarebbero soprattutto le banche che cercherebbero in particolare Penetration Tester in grado di simulare attacchi con l'obbiettivo di evidenziare eventuali vulnerabilità presenti nei sistemi. Ben il 46% di coloro che si occupano di questo aspetto nella Penisola avrebbe cambiato lavoro nel corso dell'ultimo anno.

Molto ricercata anche la figura dell'Hacker Etico che riuscirebbe a trovare occupazione soprattutto nei settori della Difesa e delle aziende di prodotto, si tratta di una professionalità altamente specializzata che opera in particolare nella prevenzione delle attività malevole ideando le contromisure utili alla prevenzione delle violazioni.

Continua dopo la pubblicità...

Da segnalare anche la grande richiesta di Security Consultant, un vero e proprio consulente in grado di affiancarsi alle aziende per implementare insieme a loro soluzioni per valutare i rischi, definire delle procedure standard con cui proteggere le infrastrutture tecniche e analizzare tutti gli scenari che potrebbero portare ad incidenti.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.