DaD: crescono adware e riskware

 DaD: crescono adware e riskware

Secondo i risultati di una ricerca della security house Kaspersky, l'emergenza pandemica nata nel corso del 2020 avrebbe portato circa un miliardo di studenti in tutto il Mondo ad assistere alle lezioni tramite applicazioni per la DaD (Didattica a Distanza). Questa migrazione verso la formazione in remoto non avrebbe mancato di attirare l'attenzione degli utenti malintenzionati.

Rispetto al 2019 l'incremento di utenti vittime di azioni malevole condotte attraverso soluzioni per la DaD sarebbe stato di oltre il 20% nei primi 6 mesi dell'anno passato, per un totale di circa 170 mila persone che avrebbero subito delle violazioni. Tale tendenza si sarebbe conservata nel semestre successivo fino registrate circa 270 mila vittime nel gennaio del 2021 (+60% anno su anno).

Piattaforme per didattica a distanza, e-learning e videoconferenza sono sotto attacco.

Tra le piattaforme più attaccate vi sarebbe Zoom, che solo recentemente ha deciso di introdurre la crittografia end-to-end nelle comunicazioni, seguirebbero l'applicazione del l'e-learning Moodle e il servizio di vidoconferenza Google Meet. Buone notizie invece per gli utilizzatori di Google Classroom, l'unica della lista a non aver visto aumentare gli attacchi in modo rilevante.

Curiosamente pochissimi degli episodi rilevati riguarderebbero attacchi correlati a virus: i Trojan non sarebbero stati utilizzati in più dell'1% dei casi, mentre ben il 98% delle azioni malevole sarebbe stata suddivisa in adware, per la visualizzazione forzata di advertising, e riskware, finalizzati ad attivare nuove feature sui sistemi ospitanti senza autorizzazione da parte degli utenti.

Continua dopo la pubblicità...

Come sottolineato dai ricercatori di Kaspersky, quello della scuola sarebbe tradizionalmente uno dei settori meno attenti alle tematiche legati alla sicurezza. Sarà necessario rimediare quanto prima perché anche nel caso di un ritorno in massa nelle aule scolastiche sarà necessario tenere conto di una tecnologia ormai entrata a far parte di prepotenza in diversi aspetti della didattica.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.