Facebook supera YouTube nel comparto video

Facebook supera YouTube nel comparto video

Quando pensiamo ad una piattaforma per lo streaming video, nella maggior parte dei casi ci viene in mente YouTube, servizio di proprietà di Mountain View, eppure ad oggi il social network più grande della Rete, Facebook, sarebbe già riuscito a superare quest'ultimo in quanto a numero di visualizzazioni generate. E' quanto avrebbero recentemente rivelato gli analisti di ComScore.

I dati riguardanti il (sorprendente?) "sorpasso" sarebbero relativi al mese di agosto, secondo alcuni analisti a favorire la creatura di Mark Zuckerberg vi sarebbe il fatto che all'interno di essa i filmati vengono lanciati in autoplay come impostazione predefinita, fattore che inciderebbe non poco sulla quantità delle visualizzazioni prodotte in corso di navigazione.

Continua dopo la pubblicità...

In sostanza le ultime rilevazioni effettuate sarebbero almeno parzialmente "falsate" dal funzionamento predefinito dei video sul Sito in Blue, che non prevede la necessità di un click per il loro avvio; a confermare quanto detto vi sarebbe il fatto che nel complesso YouTube non avrebbe registrato alcun calo per quanto riguarda l'utenza.

Praticamente il sito Web controllato da Google potrebbe contare su circa 160 visitatori unici giornalieri contro i 108 milioni di Facebook che visualizzano filmati, motivo per il quale è facile ipotizzare che in mancanza dell'autoplay Menlo Park non riuscirebbe comunque a generare performances migliori rispetto a quelle di YouTube.

E' inoltre da sottolineare che negli ultimi anni YouTube sarebbe riuscito anche ad incrementare nettamente le sue capacità di monetizzazione attraverso l'advertising, il suo fatturato nel corso del 2013 sarebbe stato infatti pari a 5 miliardi di dollari, parliamo quindi di un risultato superiore del 51% rispetto a quello registrato durante l'anno precedente.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.