Google Ads: il ritorno delle criptovalute

Google Ads: il ritorno delle criptovalute

Dopo un lungo periodo di interruzione la piattaforma per l'advertising Google Ads permetterà nuovamente la pubblicazione di annunci pubblicitari dedicati alla criptovalute, tale iniziativa sarebbe stata motivata dal fatto che ormai il settore delle monete virtuali è molto più maturo rispetto al passato e i suoi operatori sono considerati più affidabili.

Le inserzioni dedicate a bitcoin e alle sue ormai centinaia di alternative così come agli exchange erano state severamente limitate in quanto Mountain View non poteva garantire una protezione certa contro i tentativi di raggiro, ora invece sono stati identificati dei criteri che dovrebbero offrire maggiori tutele per chi visualizza la pubblicità e clicca sui banner.

I responsabili di Big G avrebbero comunque deciso di percorrere la via della gradualità, motivo per il quale si ripartirà soltanto dal 3 agosto 2021 e, almeno in fase iniziale, unicamente sul territorio statunitense. Gli operatori interessati dovranno disporre di una registrazione presso il FinCEN (Financial Crimes Enforcement Network) e di un istituto bancario alle proprie spalle.

Nello stesso modo non verranno accettate le pubblicità di organizzazioni prive dei requisiti legali richiesti nello stato in sono attive e dalle leggi federali e, per poter vedere le proprie campagne online sul network di Google, si dovranno costruire delle landing page appositamente pensate per non violare le policy del gruppo dedicate all'advertising sulle criptovalute.

Continua dopo la pubblicità...

Tanto per far capire che Mountain View ha intenzione di ripartire da zero, tutte le certificazioni che erano state rilasciate precedentemente al 3 agosto saranno revocate, il modulo per la richiesta di una nuova certificazione per lo scambio di criptovalute e i portafogli basati su di esse verrà reso disponibile a partire dall'8 luglio 2021.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.