Google: smart advertising anche in Italia

Google: smart advertising anche in Italia

Gli strumenti di Google per generare annunci pubblicitari grazie al supporto del Machine Learning sono ora disponibili anche per gli inserzionisti italiani. Grazie ad essi si potranno automatizzare le procedure di creazione dell'advertising attraverso un sistema in grado di realizzare contenuti dopo un'attività di analisi dei dati.

In sostanza tali tool potranno essere interrogati fornendo loro alcune informazioni relative al progetto che si desidera pubblicizzare (ad esempio un prodotto pubblicato online, un servizio o una piattaforma di commercio elettronico), fatto questo Google Ads comincerà a produrre annunci quanto più contestuali possibili all'argomento di riferimento.

La versione attualmente disponibile non sarebbe ancora definitiva, Mountain View avrebbe infatti intenzione di arricchirla con alcune funzionalità addizionali, come per esempio un selettore per il caricamento delle immagini con il quale associare loghi o altri contenuti a corredo per rendere ancora più brandizzati e performanti i messaggi pubblicati.

Non mancheranno naturalmente le feature dedicate al monitoraggio, motivo per il quale si potrà valutare la resa di ciascun annuncio verificando il numero di visualizzazioni ottenute, le interazioni che è riuscito a generare e i costi necessari per conseguire i risultati registrati da una campagna. Il tutto in un'ottica di ottimizzazione.

Continua dopo la pubblicità...

Il livello di automatizzazione del sitema potrebbe essere tale che un giorno le imprese non avranno più la necessità di ricorrere ad un consulente per la cura delle proprie attività di marketing, ma questo probabilmente non avverrà a breve. In futuro la piattaforma dovrebbe essere addirittura in grado di generare delle landing page associate agli annunci per massimizzare le conversioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.