Google batte Oracle nella causa su Java

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMicrosoft: mobile sì ma per il business
  • SuccessivoMicrosoft: addio alle password troppo deboli
Google batte Oracle nella causa su Java

Mountain View avrebbe utilizzato le interfacce di programmazione per Java nel suo sistema operativo mobile Android rispettando le regole del fair use, le richieste di risarcimento presentate a riguardo dalla Oracle non potranno quindi essere accolte. Questo l'esito più recente della battaglia legale che vedeva contrapposti gli avvocati dei due colossi della tecnologia.

Google e Oracle sono coinvolte in questa diatriba da circa 6 anni; ora, dopo una prima sentenza risalente al 2014 che aveva permesso al denunciante di registrare una temporanea vittoria, il giudice William Alsup avrebbe stabilito che le API Java utilizzate per il Robottino Verde sarebbero state impiegate senza violazione delle norme che regolano l'equo utilizzo.

Continua dopo la pubblicità...

Negli Stati Uniti il fair use è una disposizione legislativa in base alla quale si stabilisce che, rispettando specifiche condizioni, è possibile includere software protetto da copyright in un prodotto di terze parti. Si tratta in sostanza di una norma introdotta per evitare che la tutela dei brevetti impedisca il godimento comune dei vantaggi derivanti da una determinata tecnologia.

Come confermato dalle parole di Dorian Daley, consigliere generale di Oracle, quest'ultima disporrebbe comunque degli argomenti necessari per ricorrere in appello presso il Federal Circuit e ribaltare la sentenza. A suo dire infatti le API Java, che Oracle implementa, sarebbero state utilizzate illegalmente per conseguire un vantaggio economico.

Da parte loro i portavoce di Big G avrebbero commentato la sentenza definendola una vittoria non soltanto per Google e Android, ma anche per tutta la community degli sviluppatori che utilizzando il linguaggio Java. Se fossero state accolte le ragioni di Oracle Mountain View avrebbe rischiato di dover pagare una sanzione pari a circa 9 miliardi di dollari.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.