Google chiude Stadia

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Google chiude Stadia

I vertici di Mountain View ha deciso di pensionare la sua piattaforma per il Cloud Gaming Stadia, la notizia è stata confermata ufficialmente dall'azienda californiana che dovrebbe smantellare definitivamente il progetto nel giro di pochi mesi. L'appuntamento definitivo con la chiusura è stato fissato infatti per il 18 gennaio del prossimo anno.

Coloro che avevano deciso di accordare la propria fiducia al servizio acquistando per esempio dei videogame o dei DLC (Downloadable Content) verranno rimborsati da Google. I dettagli relativi a questo aspetto sono disponibili nella pagina delle FAQ di Stadia, ma in ogni caso tutti i pagamenti dovrebbero essere restituiti entro metà gennaio 2023.

Chi volesse continuare a giocare con i titoli di Stadia potrà farlo nella maggior parte dei casi senza particolari problemi o interruzioni di servizio fino alla data indicata in precedenza, i portavoce di Big G hanno comunque avvertito gli utenti che potrebbero presentarsi dei problemi di gameplay nei videogamete che supportano le transazioni.

Una volta che la piattaforma verrà abbandonata andranno perduti anche tutti i salvaggi operati durante le sessioni di gioco a meno che non si sia provveduto ad effettuare la sincronizzazione con altre piattaforme. I preordino effettuati fino ad oggi sono stati invece già cancellati, non si potranno effettuare altre transazioni né acquisti dal marketplace di Stadia.

Parliamo quindi dell'ennesimo "ramo secco" tagliato da Alphabet (il gruppo a fa capo Google) con breve anticipo e con l'intenzione di non sacrificare ulteriori investimenti. La prima versione di Stadia venne rilasciata nel novembre del 2019 con l'obbiettivo di proporre un'alternativa a realtà come Steam, per giocare attraverso di essa è stato realizzato anche un apposito Stadia Controller.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti