Google combatte i troll con Perspective

Perspective è il nome di una soluzione basata sull'Intelligenza Artificiale e il Machine Learning che Mountain View ha deciso di schierare contro alcuni preoccupanti fenomeni della Rete, come per esempio le molestie e il cyber bullismo. A creare questo nuovo algoritmo è stata la divisione Jigsaw di Alphabet, il conglomerato finanziario del network di Google.

Perspective è un sistema automatizzato che ha lo scopo di porre riparo ad una situazione in cui gli utenti più corretti smettono di frequentare forum e social network e alcune delle principali testate giornalistiche online rimuovono il loro sistema di commenti per evitare che quest'ultimo finisca in balia di troll se non di veri e propri molestatori.

Continua dopo la pubblicità...

La moderazione manuale dei contributi esterni può risultare estremamente faticosa quando si devono gestire alti volumi di traffico, ma privare gli utenti della possibilità di partecipare significa perdere quote di traffico anche rilevanti e vedere diminiure gli introiti derivanti dall'advertising; Perspective cercherà di porre rimedio a questo stato di cose tramite un monitoraggio continuo.

Si tratta in sostanza di uno strumento di supporto per l'editoria, esso è in grado di imparare analizzando i contenuti, rilevando schemi comportamentali e suddividendo i commenti in categorie così da identificare rapidamente quelli non accettabili. Almeno per il momento viene proposto come complementare al controllo "umano" sulle condivisioni in Rete.

Per ora Perspective "parla" e "ragiona" unicamente in lingua inglese, i suoi sviluppatori contano però di estendere presto il supporto ad altre localizzazioni. Le API (Application Programming Interface) del progetto sono state rilasciate sotto licenza Open Source in modo da stimolare la collaborazione da parte di sviluppatori di terze parti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.