Google: le query saranno presto roba vecchia

Google: le query saranno presto roba vecchia

Il core business di Mountain View è sempre stato fortemente legato alle ricerche su Internet che hanno fatto la fortuna di questo gruppo, presto però, grazie a nuovi algoritmi forse già in fase di sperimentazione, Google stessa potrebbe modificare radicalmente il mercato delle query.

L'obiettivo sarebbe quello di mettere gli internauti nelle condizioni di non dover formulare le proprie richieste ricevendo comunque risposte precise; l'idea rappresenterebbe quindi un'ulteriore evoluzione dell'autocompletamento con Google Instant e dei suggerimenti in real time con Google Now.

Continua dopo la pubblicità...

Il tutto si baserebbe su un meccanismo di previsione delle ricerche realizzato sulla base delle abitudini di navigazione degli utenti, profilandoli Google sarebbe quindi già in grado di servire loro le informazioni a cui vorrebbero accedere, naturalmente senza la necessità di alcuna digitazione.

Tale algoritmo dovrebbe essere in grado di ridurre drasticamente i tempi e le azioni necessari per l'accesso alle risorse; va comunque da se che un risultato del genere potrebbe essere ottenuto difficilmente senza un costante monitoraggio dell'utenza, con comprensibili implicazioni per la privacy.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.