Google rilascia Android P in developer preview

Google rilascia Android P in developer preview

Gli sviluppatori di Mountain View hanno rilasciato l'anteprima per gli sviluppatori di Android P (Android 9.0), nuova versione del Robottino Verde, in anticipo rispetto alla tabella di marcia precedentemente annunciata. Questo aggiornamento arriva quando la milestone attualmente stabile, Android 8.x "Oreo", detiene un market share ancora molto risicato.

Chi volesse provare immediatamente le novità di questa release potrà utilizzare la factory image del progetto, oppure scaricare il necessario package tramite OTA per poi procedere con l'installazione manuale. Nonostante quella attualmente disponibile sia una developer preview, essa permette di accedere a tutte le funzionalità del rilascio.

Continua dopo la pubblicità...

Le novità non sono poche, abbiamo ora un miglior supporto per l'HDR, un sistema di notifiche più dettagliato, la possibilità di rilevare il posizionamento negli edifici con tanto di navigazione, la compatibilità con il "notch" (la famosa "tacca" che in alcuni device ospita fotocamera e sensori) nonché il supporto nativo per i Display Cutout con librerie dedicate.

Non manca il supporto multi-camera, ormai necessario per via delle diverse soluzioni dual-camera e tri-camera che stanno invadendo il mercato. Ma toviamo anche nuove transizioni tra i menù, la possibilità di gestire le App di messaggistica direttamente dalle notifiche e il supporto alle nuove Open Mobile API per i pagamenti wireless via NFC.

La prossima developer preview dovrebbe essere distribuita in maggio per poi essere seguita da altre due in giugno, se tutto dovesse andare come previsto avremo una versione definitiva entro il terzo trimestre dell'anno corrente. Brutte notizie per i possessori dei dispositivi Nexus, a cui Google ha avvicendato la gamma Pixel, che non verranno coinvolti nell'aggiornamento.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.