Hands Free, Google punta sui "pagamenti vocali"

Hands Free, Google punta sui "pagamenti vocali"

Hands Free è il nome di un nuovo sistema per i pagamenti elettronici recentemente presentato dagli sviluppatori di Mountain View; non si tratta dell'ennesima piattaforma che consente di utilizzare uno smartphone come un "portafoglio virtuale", ma qualcosa di completamente diverso che non richiede di maneggiare alcun dispositivo.

Sostanzialmente Hands Free sarebbe destinato a funzionare sulla base di una semplice interazione vocale, per pagare basterà pronunciare la frase "Pagherò con Google", il perfezionamento della transazione sarà poi compito dell'infrastruttura che gestisce il servizo. Nessuna carta di credito e nessun device da utilizzare (almeno non con le mani).

Continua dopo la pubblicità...

Questa piattaforma è ormai una realtà e attualmente sarebbe già in fase di sperimentazione presso alcuni esercizi delle catene di ristorazione McDonald's e Papa John's situati nella città di San Francisco; all'interno di essi gli avventori avranno la possibilità di pronunciare "I'll pay with Google" per pagare una bibita, un panino o una pizza.

Hands Free potrà essere utilizzato grazie ad un'apposita applicazione compatibile con i sistemi operativi mobili Android (a partire dalla version 4.2 "Jelly Bean") e iOS (su iPhone 4S o modello successivo), essa permetterà in pratica di associare l'account di una carta di credito, o di debito, ad una fotografia dell'utilizzatore.

Questo software dovrebbe essere in grado di interagire con la cassa di un esercizio commerciale abilitato, dotata di una videocamera, attraverso connessione via protocollo Bluetooth o WiFi, permettendo all'esercente di controllare attraverso un algoritmo per il riconoscimento facciale che il cliente sia esattamente chi afferma di essere.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.