Instagram: tutta un'altra "Storia"

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteCovid emergenza infinita: il governo vuole il Green Pass per tutto il 2022?
  • SuccessivoVodafone e Linkem insieme per il 5G
Instagram: tutta un'altra "Storia"

Piccola grande novità per Instagram, il social network di Meta (ex Facebook Inc.) che Mark Zuckerberg e soci ebbero la fortuna di acquistare per appena 1 miliardo di dollari nel 2012. Una nuova funzionalità consente ora di inviare "Like" alle Storie private senza dover effettuare prima l'invio di un messaggio privato (DM) al destinatario.

Tale modifica è stata introdotta per venire incontro alle esigenze degli account più seguiti, infatti le risposte inviate ad una Storia possono essere tantissime e, anche se si tratta di semplici emoji, finiscono per intasare le inbox degli utilizzatori. Permettendo l'invio dei Like si eviterà di congestionare inutilmente il traffico di messaggi privati.

A commentare questa nuova feature è stato Adam Mosseri, responsabile di Instagram per il gruppo di Menlo Park, che in un suo apposito intervento su Twitter ha presentato i "Private Story Likes" che possono essere espressi toccando l'icona a forma di cuore posizionata tra quella per l'invio del messaggio e quella a forma di aeroplanino.

I Like alle storie private non aumenteranno i l numero dei Mi Piace del feed principale

Come specificato da Mosseri, i Like alle Storie Private appariranno nel view sheet di quest'ultimo e non tra i DM. A differenza di quanto accade con il feed della piattaforma essi però non partecipano al conteggio dei Mi piace, i destinatari hanno comunque la possibilità di visualizzare tutti coloro che hanno deciso di lasciare un Like per una Storia.

Per quanto riguarda invece i Like del feed principale, questi rimarranno attivi. Gli sviluppatori hanno provato per lungo tempo a capire quali sarebbero stati gli effetti di un Instagram senza Mi piace (o senza Mi piace visualizzabili) ma dopo aver ottenuto diversi feedback negativi la decisione è stata quella di conservarli come impostazione di default e di lasciare agli utenti la decisione di disattivarli.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti