Un motore di ricerca targato Apple?

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteE-commerce: 6 mesi che valgono quanto un quinquennio
  • SuccessivoFacebook: iOS 14 minaccia la monetizzazione dell'advertising
Un motore di ricerca targato Apple?

Secondo alcuni analisti, per ora pochi, la Casa di Cupertino potrebbe essere intenzionata a lanciare un proprio motore di ricerca. A tal proposito è importante sottolineare che l'azienda non ha comunicato alcun dettaglio in merito né è probabile che a breve vengano diffusi dei leak in grado di confermare l'esistenza di un progetto così ambizioso.

Da cosa deriverebbero quindi i sospetti attualmente circolanti in Rete? Per rispondere a tale domanda è necessario partire dal Web crawler noto come Applebot, è infatti a esso che prodotti della Mela Morsicata come per esempio l'assistente virtuale Siri fanno riferimenti per raccogliere su Internet le informazioni necessarie al loro funzionamento.

Continua dopo la pubblicità...

Applebot funziona come qualsiasi altro crawler, per questo motivo è possibile verificarne l'impatto sul traffico tramite un apposito indirizzo IP, ha un suo user agent, supporta i robots meta tags nelle pagine HTML, rispetta delle regole di search ranking nonché gli standard per i file "robots.txt" destinati a definire le risorse che non devono essere indicizzate.

Nel corso degli ultimi mesi l'Applebot avrebbe subito un'evoluzione molto rapida, tanto che la sua capacità di indicizzazione sarebbe stata estesa oltre i comuni documenti HTML. A ciò si aggiungano altre funzionalità di recente implementazione come per esempio la capacità di valutare il numero e la qualità dei link presenti in una pagina.

E quindi possibile che Tim Cook e soci si stiano preparando a sfidare Google? Per il momento si tratta di un'ipotesi alquanto improbabile, ma è anche vero che poche altre azienda come Apple hanno le risorse e la dotazione tecnica necessarie a creare una piattaforma che possa in qualche modo insidiare il monopolio di fatto creato da Mountain View.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.