Punire i dipendenti pubblici che usano Internet per motivi privati

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle e nuove forme di ricerca: vocale e per immagini
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Punire i dipendenti pubblici che usano Internet per motivi privati

L'onorevole Stracquadanio del Pdl ha lanciato la proposta di punire, con multe o sospensioni, i dipendenti pubblici che utilizzano Internet in ufficio per motivi privati durante l'orario di lavoro. Inutile dire che la proposta non ha mancato di suscitare immediatamente aspre polemiche.

In via di principio, in realtà, la proposta sembrerebbe tesa a migliorare il livello di efficienza della Pubblica Amministrazione (e in tal senso se ne potrebbe certamente discutere), peccato che come al solito sia stata lanciata in un "ottica di contrapposizione" tra destra che lavora e sinistra fannullona che da troppo tempo sta bloccando il paese anche sotto il punto di vista dell'innovazione.

Continua dopo la pubblicità...

L'onorevole, durante un collegamento a Radio 24, avrebbe infatti affermato che il successo delle idee di sinistra su Internet avrebbe una chiara spiegazione: "..certo che la sinistra vince sul Web, non fanno un cazzo..". Il problema non sarebbe, quindi, quello di una PA inefficiente... bensì di un Web "politicizzato" e governato esclusivamente da idee di sinistra!

Al di la delle idee politiche di ciascuno di noi, viene da chiedersi quali stimoli possa avere questa classe dirigente nell'affrontare politiche per lo sviluppo di Internet, se la visione che si ha della Rete è questa.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.