Russia: approvata la legge sulla RUNet

Russia: approvata la legge sulla RUNet

Quello ormai noto come RUNet è un progetto per molti versi inedito che nel caso peggiore potrebbe presto generare emulazione. La Russia ha deciso infatti di dotarsi per legge di una propria rete Internet, completamente autonoma, da isolare rispetto al resto del Web mondiale nel caso in cui il Paese dovesse essere interessato da minacce esterne.

Recentemente approvata e firmata dal Presidente Vladimir Putin, questa legge impone che a partire dal 1 novembre 2019 le infrastrutture dei provider operanti in Russia siano dotate di un sistema gestibile direttamente dagli uffici del Roskomnadzor, il "Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa".

Si tratterebbe in sostanza di uno switch grazie al quale le autorità di Mosca potranno attivare la RUNet e renderla indipendente dall'Internet su cui noi tutti navighiamo ogni giorno. Vi sarà per forza di cose una limitazione per quanto riguarda la possibilità di accedere ai contenuti, sia da parte di chi agisce internamente alla RUNet che di coloro che operano al suo esterno.

Il Kremlino avrebbe già provveduto ad informare gli ISP che la decisione è stata presa ed è irrevocabile. I tempi disponibili per il necessario adeguamento tecnico non sono lunghissimi, appena qualche mese, ma nel corso delle prossime settimane dovrebbero essere rilasciate delle specifiche ufficiali per la conformità alla normativa.

Continua dopo la pubblicità...

A suo modo la RUNet non ha precedenti, persino il gigantesco firewall cinese rimane comunque attivo all'interno del Web mondiale e non lo sostituisce, quindi è molto difficile prevedere quelli che potrebbero essere gli effetti di una sua eventuale attivazione. Resta solo da augurarsi che ciò non debba mai avvenire e che l'esperimento non venga replicato altrove.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.