UE: misure ad interim contro le Tech Company?

A partire dal I novembre Margrethe Vestager diventerà vice-presidente esecutivo della Commissione Europea assumendo due incarichi: responsabile dell'antitrust e capo delle politiche sul digitale, gli analisti prevedono quindi che nel corso dei prossimi mesi assisteremo a diverse iniziative mirate contro le condotte anticoncorrenziali delle Tech Company come Google, Amazon, Apple, Facebook e Microsoft.

Il rischio per queste ultime è che possano essere applicate delle misure ad interim sul modello di quelle che dovrebbero coinvolgere Broadcom in seguito ad un'iniziativa risalente allo scorso giugno, sostanzialmente la UE potrebbe imporre un blocco temporaneo dei servizi erogati destinato a proseguire fino a quando non venga sanata la problematica che lo ha determinato o che l'inchiesta a riguardo sia conclusa.

Nel caso specifico di Broadcom, l'azienda statunitense sarebbe stata accusata di applicare clausole di esclusività contrarie allo sviluppo del libero mercato nel Vecchio Continente. Nel corso dell'indagine antitrust la Commissione avrebbe deciso di dar vita a delle misure provvisorie a cui la compagnia avrebbe risposto con un ricorso in appello.

L'ultima misura ad interim della UE contro un'azienda risalgono a circa 20 anni fa, quindi se Broadcom non dovesse veder riconosciute le proprie ragioni in appello è abbastanza probabile che esse possano essere utilizzate contro altre società. Mountain View potrebbe essere la prima compagnia coinvolta proprio in virtù dei diversi dossier aperti riguardo al suo operato.

Continua dopo la pubblicità...

A supportare questo sospetto vi sarebbe l'insoddisfazione della Commissione riguardo all'efficacia che avrebbero avuto le sanzioni comminate fino ad ora contro Big G. Da parte loro gli USA potrebbero rispondere inasprendo le iniziative sui dazi commerciali, decisioni che potrebbero essere prese comunque da Washington in vista di un'eventuale WebTax.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.