4 miliardi di dollari per Patreon

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteData Breach: la versione di Facebook
  • SuccessivoGiovani Italiani e pagamenti elettronici, i dati
4 miliardi di dollari per Patreon

Patreon è un piattaforma che consente ai creatori di contenuti di ricevere supporto economico per i propri progetti, grazie ad esso numerosi YouTuber che hanno visto i propri video demonetizzati hanno trovato una nuova forma di sostentamento grazie alle proprie community così come diversi musicisti e artisti in genere hanno individuato una modalità per coltivare la propria passione.

Il funzionamento del servizio è particolarmente semplice, un creator si iscrive e definisce dei "tier", cioè diversi livelli per il contributo alla propria attività. Ad ogni tier corrisponde una somma che gli utenti devono corrispondere mensilmente, in cambio essi possono ricevere dei contenuti esclusivi, merchandise o entrare a contatto con il soggetto patrocinato.

Si tratta sostanzialmente di un meccanismo basato sul crowdfunding che nel corso degli ultimi anni ha riscosso un notevole successo, ma quanto vale ad oggi un progetto come Patreon? Tenendo conto dei finanziamenti ricevuti fino ad ora dai suoi creatori, Jack Conte (che è anche il CEO del gruppo) e Sam Yam, circa 4 miliardi di dollari.

Per calcolare tale valore si deve tenere conto dell'ultima raccolta di fondi effettuata che ammonterebbe a 155 milioni di dollari e proverrebbe da investitori statunitensi. Stando a quanto dichiarato dai responsabili di Patreon, questa somma verrà impiegata soprattutto per l'internazionalizzazione della piattaforma e l'implementazione di nuove feature.

Continua dopo la pubblicità...

Forte dell'appoggio da parte degli ambienti finanziari, Jack Conte avrebbe suggerito la possibilità che tali obbiettivi possano essere raggiunti anche grazie all'acquisizione di altre società. Per il momento il servizio, che è stato creato nel 2013, gode di un momento di particolare successo dovuto anche al numero di sottoscrizioni generate nel corso dell'emergenza pandemica.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.