Addio a Larry Tesler, ideatore del "Copia e incolla"

Addio a Larry Tesler, ideatore del "Copia e incolla"

Le intuizioni di Larry Tesler hanno cambiato le abitudini di vita di milioni di persone rendendo estramente più produttive le sessioni di lavoro su terminale, ma il suo nome è sconosciuto ai più. Nato a New York nel 1945 Tesler se n'è andato lo scorso 17 febbraio all'età di 74 anni, a lui è stata attribuita la paternità del "Copia e incolla", nonché del "taglia", che quasi tutti utilizziamo quotidianamente.

Dopo aver studiato informatica presso la Stanford University nel corso degli anni sessanta, lavorò inizialmente per l'Artificial Intelligence Laboratory dello stesso ateneo, quando gli studi sulle Intelligenze artificiali erano ancora in fase embrionale. Fra il 1973 e il 1980 operò come impiegato dlla Xerox PARC, periodo durante il quale lavorò anche allo sviluppo di Gypsy.

Gypsy, word processor sviluppato con la collaborazione del collega Timothy Mott, fu il primo sistema per la preparazione dei documenti basato sull'uso combinato di un mouse e di una GUI (Graphical User Interface) che bypassava l'approccio alla stesura dei testi dei basato sui "modi". In assoluto è stato anche il secondo word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) della Storia.

Terminata la sua esperienza presso Xerox PARC, nel 1980 Tesler entrò a far parte dell'organigramma di Apple Computer, azienda per la quale svolse diversi incarichi tra cui la vicepresidenza di AppleNet e dell'Advanced Technology Group, nonché il mandato di Chief Scientis precedentemente detenuto dal cofondatore Steve Wozniak.

Tesler lasciò la Casa di Cupertino nel 1997 e fondò un propria azienda, la Stagecast Software, ricercatissimo dalle grandi aziende dell'high Tech venne poi assunto da Amazon nel 2001. La sua esperienza nel gruppo di Jeff Bezos si esaurì nel 2005 con il passaggio a Yahoo! dove rimase per circa 3 anni prima di divenire un consulente esterno.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.