Arriva il bancomat per Bitcoin

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteA Bologna il parcheggio si paga con un'App
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Arriva il bancomat per Bitcoin

La città canadese di Vancouver è la prima ad ospitare uno sportello bancomat interamente dedicato agli utilizzatori di Bitcoin, la nota moneta virtuale largamente utilizzata sul Web e non di rado al centro di polemiche e speculazioni finanziarie.

Per la precisione l'ATM (Automatic Teller Machine) è stato aperto all'interno di una caffetteria grazie ad un'iniziativa della società statunitense Robocoin (Nevada); utilizzandolo sarà possibile scambiare denaro ed effettuare compravendita di Bitcoin.

Il bancomat viene attivato dopo una scansione per il riconoscimento della mano dell'utilizzatore, per quanto riguarda le singole sessioni d'impiego non saranno permessi scambi giornalieri di valore superiore ai 3 mila dollari canadesi (cioè quanto previsto dalla locale legge anti-riciclaggio).

Secondo quanto riferito dai portavoce della casa madre, soltanto nel corso del primo giorno di abilitazione il bancomat sarebbe stato utilizzato ben 81 volte rendendo possibili scambi per un totale di circa 10 mila dollari; un terzo degli utenti sarebbe stato un bitcoiner al suo battesimo del fuoco.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.