Big Data e Machine Learning cambiano il mercato assicurativo

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteApple: un aggiornamento contro Pegasus
  • SuccessivoFacebook: milioni di utenti esentati dalle policy
Big Data e Machine Learning cambiano il mercato assicurativo

Secondo una rilevazione svolta da Idc Italia per conto di Salesforce Italia, buona parte dei nostri connazionali sarebbe disposta a cedere dati personali in cambio di offerte assicurative personalizzate, da questo punto di vista si aprirebbe quindi un nuovo scenario riguardo all'utilizzo dei Big Data e del Machine Learning per la profilazione finalizzata all'offerta commerciale.

Ben il 60% degli intervistati nel corso della ricerca, nella maggior parte dei casi intermediari del settore assicurativo, avrebbe affermato che per il 60% degli Italiani sarebbe fondamentale poter accedere ad una maggiore personalizzazione dei prodotti. Nel 40% dei casi sarebbero state citate anche una maggiore modularità e la disponibilità di offerte più flessibili.

Particolarmente diffuse anche le richieste riguardanti una maggiore trasparenza delle clausole contrattuali (citate dal 33% del campione) e il lancio di attività per la fidelizzazione della clientela (25%). Per tutti i vantaggi citati almeno il 50% degli utenti non avrebbe particolari difficoltà nel mettere a disposizione i propri dati personali.

La fiducia ha un ruolo fondamentale nel mercato assicurativo, per questo motivo i clienti non sarebbero del tutto contrari al fatto che le Big Tech possano proporre offerte appositamente dedicate ad esso. Solo il 20% degli Italiani si rivolgerebbe direttamente a queste ultime per un'assicurazione ma nel 40% dei casi vi sarebbe maggiore disponibilità nel caso di una partnership tra multinazionali e operatori tradizionali.

Continua dopo la pubblicità...

Per quanto riguarda invece gli operatori del comparto, in generale sembrerebbe che la maggior parte di essi non siano preoccupati dall'automatizzazione dei processi che portano dall'analisi dei dati alla conclusione dei contratti tramite processi di business automatizzati. Il 63% degli agenti e dei broker coinvolti nello studio riterrebbe invece che il Digitale valorizzerà il loro operato.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.