Chiuso il network ItalianShare

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook al lavoro per migliorare la gestione della privacy
  • SuccessivoIl nuovo Steve Jobs è un dodicenne?
Chiuso il network ItalianShare

I militari delle Fiamme Gialle di Agropoli, coordinati dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania in provincia di Salerno, hanno sequestrato 5 siti Web che facevano riferimento al network di condivisione denominato ItalianShare.

Secondo gli inquirenti, il network avrebbe assunto le sembianze di un vero e proprio "supermercato" on-line dedicato alla pirateria, all'interno di esso sarebbero stati condivisi illecitamente video, brani audio, contenuti digitali e altro materiale coperto da copyright.

Continua dopo la pubblicità...

Il network dava anche la possibilità di fruire alcuni contenuti direttamente tramite streaming, il tutto guadagnando nel tempo una community composta da circa 130 mila utenti che potevano attingere a oltre 30 mila opere protette da diritto d'autore.

ItalianShare avrebbe avuto un utenza composta per circa il 97% da internauti residenti nel nostro Paese, molto alto anche il numero di accessi mensili, che avrebbe raggiunto in alcuni casi le 550 mila unità; gli spazi server per il network sarebbero stati acquisiti tramite una falsa identità.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.