La Cina attacca iCloud (e Apple si difende)

La Cina attacca iCloud (e Apple si difende)

Nei giorni scorsi il servizio per lo storage remoto dei contenuti e la loro sincronizzazione multi-device iCloud avrebbe subito un importante attacco informatico proveniente dalla Cina e finalizzato alla sottrazione di credenziali per l'autenticazione; preso atto dell'accaduto la Casa di Cupertino starebbe cominciando a prendere le necessarie contromisure.

Ricordiamo che tale incursione non dovrebbe esserre il frutto dell'azione di alcuni Cyber Criminali isolati, ma potrebbe essere stata l'effetto di un'iniziativa guidata dallo stesso regime di Pechino, cioè, paradossalmente, degli stessi governanti con i quali Tim Cook e soci sono riusciti a concludere un accordo per la commercializzazione dell'iPhone nel Paese asiatico.

Continua dopo la pubblicità...

Analizzando l'attacco nello specifico, questo si sarebbe rivelato sotto forma di un gigantesco tentativo di phishing in milioni di casi conclusosi con successo; l'obbiettivo degli attaccanti sarebbe stato quello di redirigere la navigazione degli utilizzatori verso una piattaforma online graficamente identica a quella della Apple ma gestita con fini malevoli da utenti malintenzionati.

Come ricordato dai portavoce della Mela Morsicata, il sito Web del servizio iCloud viene reso sicuro tramite l'impiego di un apposito certificato digitale, quindi, nel caso in cui gli utenti dovessero visualizzare una notifica relativa ad un certificato non valido metre visitano "icloud.com", dovrebbero evitare i qualsiasi modo di procedere con i tentativi di accessso ad esso.

Attraverso lo stesso comunicato è stato ricordato inoltre che non si dovrebbe mai digitare e inviare il proprio identificato Apple ID o la password ad esso associata nel modulo di login di un sito Internet con certificato non valido; sarà infatti possibile verificare la propria connessione alla vera piatatforma di iCloud tramite i contenuti presenti nel certificato digitale per i browser Safari, Google Chrome e Mozilla Firefox.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.