Cina: una cryptovaluta con WeChat e AliPay

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Cina: una cryptovaluta con WeChat e AliPay

La Banca Centrale cinese sarebbe attualmente all'opera per la creazione di una cryptovaluta che consenta al paese asiatico di tutelare la propria sovranità monetaria. L'esistenza del progetto sarebbe stata confermata tramite una prima comunicazione ufficiale a riguardo del vicedirettore della divisione pagamenti Mu Changchun.

L'iniziativa potrebbe essere motivata dalla necessità di proteggere gli equilibri monetari locali in vista del lancio di Libra, diverse autorità bancarie tra cui anche quelle europee hanno infatti affermato che la valuta virtuale di Facebook potrebbe determinare un futuro calo nella domanda di diverse monete attualmente di corso comune.

I dettagli riguardanti la crypotovaluta cinese sarebbero ancora pochi, ma nelle intenzioni dei promotori essa dovrabbe presentare alcune caratteristiche molto particolari tra cui la possibilità di conciliare anonimato e lotta al riciclaggio di denaro sporco nonché la garanzia di funzionare anche nel caso in cui non sia disponibile una connessione ad Internet.

Per l'implementazione del progetto sarebbero state già chiamate in causa alcune delle piattaforme High Tech più diffuse in Cina, come per esempio l'applicazione per la messaggistica istantanea WeChat (che già oggi supporta i pagamenti tramite dispositivi mobili) e AliPay, il sistema di pagamento elettronico concepito dal gruppo Alibaba.

Se questa moneta virtuale dovesse essere veramente introdotta nel mercato cinese essa non potrà che presentare delle anomalie rispetto alle cryptovalute "tradizionali", si tratterà infatti di una soluzione controllata in ogni suo aspetto da una banca centrale e non avrà quelle caratteristiche di decentralizzazione e indipendenza che sono proprie di Bitcoin e altre divise digitali.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti