Cloud PC: Windows diventa un servizio

Cloud PC: Windows diventa un servizio

Dalla Rete starebbero arrivando le prime conferme riguardo allo sviluppo di un nuovo progetto di tipo Windows as a Service, una modalità di fruizione del sistema operativo di Microsoft che dovrebbe essere completamente Cloud based. In sostanza la piattaforma non dovrà essere più installata in locale in quanto l'accesso sarà possibile direttamente da Azure.

Un'impostazione di questo tipo dovrebbe rivelarsi ideale soprattutto per il settore enterprise, dove molto spesso a sottrarre tempo e risorse sono gli oneri relativi agli aggiornamenti. Cloud PC, questo il nome associato almeno per il momento all'iniziativa, sarà gestito direttamente dalla Casa di Redmond liberando gli utenti dalle complessità legati all'infrastruttura tecnica.

Continua dopo la pubblicità...

Basterà una connessione ad Internet per poter usare Windows 10 da qualsiasi dispositivo

In attesa dei primi dettagli sulle specifiche del servizio sembra possibile affermare che Cloud PC sarà un'evoluzione di Windows Virtual Desktop, Windows 10 potrà essere utilizzato da qualsiasi tipologia di dispositivo e in qualunque luogo sia disponibile una connessione al Web che supporti la possibilità di avviare le applicazioni in streaming.

Cloud PC non andrebbe comunque confuso con Windows 10X, il cui rilascio è previsto per la prima metà del prossimo anno, che sarà invece una versione ottimizzata di Windows 10 e potrebbe essere compatibile anche con i device ARM. In questo caso infatti si parla di un sistema operativo pensato per proporre un'alternativa al Chrome OS di Google.

Ad oggi esistono già alcuni progetti basati sul modello di distribuzione Windows as a Service e pensati soprattutto per semplificare la vita dei professionisti IT, nel caso di CloudPC si dovrebbe trattare di un'offerta fornita attraverso Microsoft 365 e piani tariffari differenziati sulla base della dotazione hardware (CPU virtuali, memoria RAM e storage SSD).

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.