Il CNR sostiene i domini .it

Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) ha programmato una campagna pubblicitaria del costo di due milioni di euro per incrementare la consapevolezza tra gli utenti della Penisola circa l'importanza del suffisso nazionale per i domini Web e dell'Anagrafe della Rete italiana.

"Obiettivo dell'iniziativa", ha osservato il direttore dell'Istituto, Domenico Laforenza, "è contribuire alla diffusione della cultura di Internet in Italia e a un uso consapevole della rete, nonché valorizzare i nomi a dominio a suffisso .it, intesi sia come bene aziendale sia come simbolo del made in Italy".

Continua dopo la pubblicità...

Infatti, secondo una recente indagine condotta da Pragma, l'84,4% delle imprese intervistate possiede un dominio .it, ma soltanto un terzo dei cittadini italiani e degli opinion leaders può dire lo stesso; poco diffusa anche la posta elettronica personalizzata.

I dati raccolti da Pragma sono il frutto di 2.150 interviste, 1.200 a semplici cittadini, 800 alle aziende e 150 agli opinion leaders; l'uso dell Rete sembra essere ancora poco diffuso per la popolazione di un paese occidentale con una percentuale di penetrazione per ora ferma al 52,6%.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.