E-commerce italiano: si vende più in Russia che negli USA

E-commerce italiano: si vende più in Russia che negli USA

Secondo un'indagine svolta dai ricercatori dell'accademia di digital marketing Digital Coach, il mercato estero preferito da chi in Italia vende i propri prodotti e servizi tramite negozi di e-commerce sarebbe quello russo, come confermato dal 60% degli intervistati. Al secondo posto si piazzerebbe invece l'Europa, a poca distanza con il 58%.

Un po' a sorpresa gli USA si troverebbero soltanto al terzo posto con un comunque considerevole 28%, è poi necessario sottolineare il dato secondo cui ben il 37% dei venditori online della Penisola avrebbero come riferimento unicamente il mercato italiano. Diversi merchant presenterebbero quindi ancora oggi delle potenzialità inespresse dal punto di vista dell'export.

Per quanto riguarda invece i canali di accesso all'e-commerce sarebbe stata osservata una netta prevalenza degli acquisti tramite dispositivi mobile, questi ultimi verrebbero effettuati infatti dall'81% degli utenti. Ad oggi il 96.9% dei siti Web pubblicati per il commercio elettronico sarebbero responsive e nel 6% dei casi sarebbe stata creata anche un'App per le vendite da smartphone o tablet.

Un dato interessante riguarda il fatto che nella maggior parte dei casi gli esercenti non avrebbero messo online il proprio store dopo l'inizio dell'emergenza pandemica e quindi in seguito ad una necessità improvvisa di reperire nuovi canali per la vendita, l'81% degli intervistati avrebbero sottolineato infatti di essere già attivi su questo fronte da prima del febbraio dello scorso anno.

Continua dopo la pubblicità...

I lockdown succedutisi negli ultimi mesi avrebbero comunque determinato un incremento del giro d'affari, esisterebbe però ancora una certa resistenza verso il reinvestimento dei profitti nel digital marketing per l'incremento delle performance di vendita. A tal proposito solto il 10% delle aziende spenderebbe più del 25% dei ricavi in questo tipo di attività.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.