Consumatori sul piede di guerra: una class action contro Apple

Consumatori sul piede di guerra: una class action contro Apple

Ancora guai per Apple a causa delle sue politiche circa la garanzia dei prodotti. E' notizia di oggi, infatti, che Federconsumatori e il Centro Tutela Consumatori e Utenti (CTCU) si faranno promotori di una class action contro l'azienda di Cupertino rea di non rispettare quanto disposto dalla normativa europea in tema di garanzia biennale.

Le associazioni dei consumatori sono intenzionate a porre fine, una volta per tutte, alla pratica di Apple (e di alcuni rivenditori) di indicare una durata limitata del periodo di garanzia (un anno) invitando i propri clienti ad estendere tale periodo attraverso un'assicurazione supplementare (a pagamento).

Continua dopo la pubblicità...

Le norme italiane ed europee, infatti, prevedono un periodo di garanzia obbligatorio della durata di due anni e, pertanto, la garanzia supplementare venduta da Apple si sovrapporrebbe (almeno in parte) a dei diritti già riconosciuti dalla legge.

Scopo della class action italiana è quello, pertanto, di chiedere un risarcimento per gli utenti che hanno sottoscritto (e continuano a sottoscrivere) simili garanzie ignari del fatto che la legge riconosce loro un periodo di tutela più esteso dell'anno indicato dai rivenditori della Mela Morsicata.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.