CYBERSCUDO, una certificazione per combattere il cyberbullismo

CYBERSCUDO, una certificazione per combattere il cyberbullismo

AICA (Associazione Italiana per l'Informatica e il Calcolo Automatico) e Fondazione Carolina Onlus lanciano una nuova certificazione chiamata CYBERSCUDO e finalizzata a fornire gli strumenti con cui identificare, prevenire e combattere i fenomeni legati al cyberbullismo. L'idea è quindi quella di utilizzare la formazione come mezzo per contrastare una delle problematiche più diffuse su Internet.

La certificazione attesterà l'acquisizione di competenze specifiche non soltanto per quanto riguarda le implicazioni sociali del cyberbullismo, ma anche relativamente agli aspetti legali ad esso connessi. Per conseguirla sarà necessario superare un test della durata di 45 minuti che si articola in 36 domande teoriche a risposta multipla.

Continua dopo la pubblicità...

La correzione verrà svolta automaticamente tramite il sistema ATLAS che fornirà anche i suoi Test Center accreditati. Come specificato dai promotori dell'iniziativa, il modulo si rivolge ai ragazzi appartenenti a quella fascia di età in cui il fenomeno è più diffuso (quindi in particolare gli adolescenti e i preadolescenti) non necessariamente nel solo ambito scolastico.

Le skill che consentiranno di superare la prova riguarderanno la capacità di riconoscere i casi di cyberbullismo imparando a prevenirli anche quando occulti, conoscere le particolarità e i rischi del fenomeno sui social network, sapere a chi rivolgersi quando si verificano fenomeni di cyberbullismo e conoscere gli aspetti normativi della problematica.

L'iniziativa nasce dall'esigenza di proporre un modello formativo unificato a cui possano riferirsi tutte le persone interessate, ivi compresi gli insegnanti. Ad oggi le strategie di contrasto al cyberbullismo sarebbero basate su contenuti incoerenti che variano da realtà a realtà, ciò si tradurrebbe in una minore tempestività ed efficacia degli interventi.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.