Facebook acquisisce PlayGiga per il gaming sul Cloud

Facebook acquisisce PlayGiga per il gaming sul Cloud

Nel corso degli ultimi anni diverse Big Company tra cui Mountain View, con il suo Google Stadia, e la Casa di Redmond, con il progetto Microsoft xCloud, hanno deciso di investire nel potenzialmete lucroso settore del Cloud gaming. A breve anche Amazon dovrebbe lanciare la sua proposta, mentre Menlo Park si starebbe preparando alla nuova impresa tramite un'acquisizione.

Nello specifico a finire sotto il controllo di Mark Zuckerberg e soci sarebbe stata la società spagnola PlayGiga, il passaggio di proprietà dovrebbe essere costato circa 70 milioni di dollari per le casse di Facebook. Nata a Madrid nel corso del 2013, la nuova sussidiaria ha tra i suoi prodotti di punta una soluzione avanzata per lo streaming videoludico tramite connessioni 5G.

E' possibile che gli asset ereditati da PlayGiga siano destinati ad un impiego in quello che, secondo i dirigenti del Sito in Blue, potrebbe essere il fulcro dell'intrattenimento digitale futuro. Da tempo infatti l'azienda californiana scommette sulle esperienze immersive nelle quali integrare funzionalità per il social networking in Realtà Aumentata e Virtuale.

A dimostrazione di ciò basterebbe citare due precedenti acquisizioni operate da Facebook: Oculus VR, società specializzata nella produzione di visori per la Realtà Virtuale sotto il suo controllo dal 2014 grazie ad un'offerta pari a 2 miliardi di dollari, e Horizon, una piattaforma virtuale sullo stile di "Ready Player One" che dovrebbe debuttare nel 2020.

Continua dopo la pubblicità...

Menlo Park avrebbe già chiarito che PlayGiga dovrà migrare negli Stati Uniti e continuare il proprio lavoro a stretto contatto con gli sviluppatori di Facebook, mentre i responsabili della startup iberica (che vanta partnership con nomi quali Disney e Warner Bros) avrebbero commentato quanto accaduto parlando dell'inizio di una "nuova avventura"

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.