Facebook e le App che compromettono le password

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Facebook e le App che compromettono le password

Quanto è sicura la vostra password per accedere a Facebook? Lo scoprirete presto perché in questi giorni i responsabili del social network creato da Mark Zuckerberg starebbero comunicando a circa un milioni di iscritti che le loro credenziali sono state compromesse. Se non doveste ricevere tale messaggio potreste considerarvi al sicuro (o quasi).

Tali violazioni sarebbero avvenute a causa di alcune applicazioni installate sui dispositivi delle vittime. E' bene tenere conto che tali software sarebbero stati distribuiti tramite i marketplace ufficiali di Android e iOS, Google Play e App Store, dove almeno in teoria dovrebbero essere pubblicati soltanto dei titolo affidabili dal punto di vista della sicurezza.

Stando a quanto rivelato dagli stessi ricercatori di Meta, il gruppo che fa capo alla piattaforma, le applicazioni individuate sarebbero almeno 400. In buona parte dei casi si tratterebbe i soluzioni per l'installazione di VPN, applicazioni per il fitness e la cura della salute, software per l'editing delle immagini, giochi e servizi di oroscopo.

Riconoscere questo tipo di minacce è abbastanza semplice in quanto tutte quante chiedono di effettuare l'autenticazione tramite le password di Facebook. Tale operazione non è di per sé rischiosa, si tratta di un servizio fornito dalla stessa Meta tramite un'API, ma bisogno stare sempre attenti quando si affidano le proprie credenziali a qualcuno.

La lista completa delle applicazioni coinvolte è riportata in questo comunicato dell'azienda californiana, in ogni caso se non si è mai utilizzato il sistema di login offerto da Facebook non dovrebbero esserci problemi. Si consiglia comunque di attivare l'autenticazione a due fattori per tutti i servizi che la supportano in modo da usifruire di un ulteriore livello di sicurezza.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti