Facebook testa l'advertising su AR

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle: la velocità è sempre più importante (anche per la SEO)
  • SuccessivoSnapchat: shopping online con una foto
Facebook testa l'advertising su AR

Gli sviluppatori di Menlo Park avrebbero dato vita ad alcune sperimentazioni incentrate sulla proposta di annunci pubblicitari in Realtà Aumentata, per il momento i test riguarderebbero soltanto un ristretto gruppo di utenti selezionati residenti negli Stati Uniti, ma in futuro le localizzazioni coinvolte potrebbero essere in numero maggiore.

Ma in cosa consiste questa nuova soluzione di Facebook per la pubblicità? Immaginate di poter entrare virtualmente in un negozio di abbigliamento, di scegliere gli articoli che vi interessano e di accedere ad un camerino all'interno del quale provarli. Fatto questo potrete verificare la bontà del prodotto ed eventualmente passare all'acquisto.

Continua dopo la pubblicità...

Questa è la dinamica descritta da Ty Ahmad Taylor, vicepresidente della divisione di Menlo Park che si occupa delle soluzioni globali per il marketing, una nuova dimensione digitale che consentirà di interagire direttamente con i prodotti in promozione tramite AR. Il tutto partirà da un semplice annuncio pubblicato sul feed che rappresenterà la porta di accesso alle altre feature.

Diversi i grandi marchi che avrebbero già attivato un partnership con il Sito in Blue per approfittare di questa nuova opportunità, tra di essi Micheal Kors per una pubblicità mirata alla vendita di occhiali da sole. Entro la fine dell'estate dovrebbero poi comparire i primi annunci di altri brand fra cui Wayfair, King e Sephora.

L'obbiettivo è quello di arrivare già pronti al cruciale periodo dello shopping natalizio, quando i negozi fisici saranno presumibilmente affollati, le strade più trafficate che mai e le persone interessate ad effettuare i loro acquisti senza dover sopportare la calca dovuta allo shopping saranno sicuramente tantissime.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.