Garante Privacy e ACN insieme per la Cybersecurity

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • Precedente#HackCultura: un hackathon per promuovere il patrimonio culturale
  • SuccessivoWindows 11: rollout in fase finale
Garante Privacy e ACN insieme per la Cybersecurity

Il Garante per la protezione dei dati personali e l'Agenzia per la cybersicurezza nazionale hanno dato vita ad una collaborazione finalizzata a garantire i diritti dei cittadini e la tutela della sicurezza nazionale all'interno dello spazio cibernetico. Il protocollo d'intesa è stato firmato nelle scorse ore dal Presidente del Garante Pasquale Stanzione e dal Direttore generale dell'ACN Roberto Baldoni.

Il documento è incentrato sulla possibilità di attivare iniziative congiunte nel campo della cybersicurezza nazionale e della protezione dei dati personali, ciò avverrà attraverso lo scambio di informazioni e la promozione di buone pratiche per la Cybersecurity, questo anche grazie a delle collaborazioni con realtà del mondo accademico e della ricerca.

Garante e ACN collaboreranno per garantire privacy e sicurezza informatica

L'Agenzia potrà avvalersi della consulenza del Garante sui argomenti riguardanti il trattamento dei dati personali per assicurare l'adempimento degli obblighi in materia di privacy, mentre il Garante informerà l'Agenzia delle notizie di data breach che siano rilevanti ai fini della cybersicurezza della Penisola e soprattutto della sicurezza nello spazio cibernetico.

Il Protocollo che ha ufficializzato la collaborazione avrà una durata pari a 2 anni ma potrà essere rinnovato tacitamente senza la necessità di dover firmare ulteriori documenti di intesa, in ogni caso ciascuna delle parti coinvolte avrà l'opportunità di proporre degli aggiornamenti nel caso in cui norme e regolamenti dovessero essere innovati.

L'accordo non influirà con le prerogative delle singole agenzie che rimarranno le medesime, nonostante ciò la cooperazione e la disponibilità di fonti di informazione condivise permetterà sia al Garante che all'ACN di intervenire più tempestivamente per proteggere un superficie di attacco che con il passare degli anni sta diventando sempre più estesa.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti