Google: in cache i numeri di carte di credito

In seguito alla chiusura di un gateway per il pagamento on line Google ha dato via ad un processo di indicizzazione delle pagine contenute nel sito ad esso collegato, peccato però che insieme agli altri dati siano stati memorizzati in cache anche migliaia di numeri di carte di credito.

Insomma, improvvisamente i dati utilizzati per le transazioni on line da oltre 22 mila utenti sono stati messi a disposizione di chiunque; i numeri di carte di credito appartenenti a tutti i circuiti più noti (19 mila delle quali potenzialmente ancora attive) sono divenuti accessibile attraverso delle semplici queries.

Fortunatamente, alcuni utenti si sono immeditamente resi conto del pericolo creato dalla presenza di queste informazioni nella cache di Google e hanno inviato una segnalazione a Visa e Mastercard che hanno provveduto a porre rimedio contattando le autorità.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.