Google investe 10 miliardi per uffici e Data Center

Google investe 10 miliardi per uffici e Data Center

Mountain View ha comunicato un piano di espansione della propria infrastruttura che prevede di investire 10 miliardi di dollari per la creazione di nuovi uffici e Data Center nel territorio degli Stati Uniti. L'iniziativa troverà applicazione pratica nel corso del 2020 coinvogendo in particolare un'area che va dal centro degli USA fino alla costra atlantica.

Gli stati interessati che vedono già un impegno di Google entro i loro confini saranno 11: New York, Colorado, Georgia, Ohio, Massachusetts, Oklahoma, Nebraska, Pennsylvania, Washington e Texas, oltre che naturalmente la California. In tutto dovrebbero essere edificati una ventina di centri dedicati agli uffici e poco meno di una quindicina di Data Center.

Se tutto dovesse andare come previsto Big G darà vita al secondo piano di investimenti più grande della sua storia, esso infatti arriverebbe subito dopo quello incentrato su ricerca e sviluppo completato nel corso del 2019 che vide l'azienda affrontare una spesa pari a 13 miliardi di dollari, divenendo di fatto il primo investitore USA.

Presentando il piano di espansione, i portavoce della compagnia capitanata da Sundar Pichai hanno voluto sottolineare che esso creerà migliaia di posti di lavoro non solo tra coloro che parteciperanno alla costruzione dei centri ma anche tra chi entrerà a far parte dell'organigramma di Google. Questo senza ignorare il vasto indotto che si andrà a generare intorno ai nuovi asset.

Continua dopo la pubblicità...

A ciò si aggiunga che Big G ha intenzione di sviluppare l'intero progetto tenendo conto dei principi di sostenibilità per limitare quanto più possibile l'entità dell'impatto ambientale, per questo motivo i Data Center (destinati plausibilmente a rafforzare la presenza del gruppo nel mercato del Cloud) verranno alimentati utilizzando fonti di energia rinnovabili.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.