Google paga 306 milioni di Euro al Fisco italiano

Google paga 306 milioni di Euro al Fisco italiano

I responsabili di Mounatin View avrebbero firmato un accordo con il quale l'azienda si sarebbe impegnata a pagare al Fisco italiano circa 306 milioni di euro, una cifra comprensiva degli importi riferibili al biennio 2014 e 2015 e al periodo tra il 2002 e il 2006 per il quale era ancora in piedi un contenzioso di lunga data.

Questa conciliazione, che fa seguito ad un altro accordo simile proposto ad Apple, confermerebbe ancora una volta come lo Stato italiano sia maggiormente orientato a venire a patti con le grandi aziende dell'High Tech in tema fiscale, una strategia con cui evitare diatribe legali che potrebbero prolungarsi anche per molti anni. con esiti incerti.

Continua dopo la pubblicità...

Anche in questo caso l'oggetto del contendere riguardava l'attività di una multinazione nel nostro Paese, a Google veniva infatti contestato il fatto di operare in Italia e di generare profitti anche nella Penisola senza però pagare il dovuto in termini di tasse; questo perché Big G ha la sua sede europea in Irlanda dove è in vigore una fiscalità di vantaggio.

Questo sistema che nell'Unione Europea consente di fare riferimento allo stato che offre la tassazione più favorevole è attualmente al centro di un'accesa discussione presso Bruxelles, ma in attesa di una strategia comune l'Italia avrebbe scelto di optare per conciliazioni basate su cifre "sostenibili" per le multinazionali coinvolte.

L'Agenzia delle Entrate avrebbe inoltre confermato l'intezione di Google di contribuire ulteriormente per la crescita dell'ecosistema online italiano; ora il prossimo obbiettivo del Fisco potrebbe essere un altro protagonista del Web, il colosso del'e-commerce Amazon, al quale sarebbe stato contestato il mancato pagamento di 130 milioni di euro.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.