Google: zero emissioni entro il 2030

Google: zero emissioni entro il 2030

Mountain View ha reso noto che entro 2030 il gruppo capitanato da Sundar Pichai utilizzerà unicamente energia senza emissioni di anidride carbonica (carbon-free). Google è infatti pienamente cosciente del fatto che l'impatto ambientale prodotto da un'azienda è destinato a diventare uno dei fattori fondamentali per la reputazione di quest'ultima.

La svolta Green di Big G non avrà effetti benefici soltanto per l'ambiente, si calcola infatti che la sua conversione verso le emissioni zero potrebbe portare alla creazione di oltre 20 mila posti di lavoro entro i prossimi 5 anni. Tale processo sarebbe comunque iniziato da tempo perché già dal 2017 la compagnia ha deciso di adottare unicamente energie rinnovabili.

Continua dopo la pubblicità...

In programma vi sono innanzitutto investimenti mirati a fornire 5 GW di energia senza alcuna produzione di anidride carbonica entro il prossimo decennio, nel complesso solo per queste iniziative dovrebbero essere movimentati capitali per circa 5 miliardi di dollari e creati non meno di 8 mila posti di lavoro nei distretti industriali interessati.

Città più green grazie all'innovazione: AI, Machine Learning e Cloud

L'impegno di Mountain View arriverà a coinvolgere oltre 3 mila centri abitati, è infatti nelle città che viene prodotto il 70% delle emissioni globali di anidride carbonica, aiutando circa 500 di esse a ridurre l'impatto ambientale delle attività produttive si dovrebbero eliminare una quantità di emissioni pari a quella che potrebbe produrre un'economia avanzata come quella del Giappone.

Pichai ha poi sottolineato quanto l'Intelligenza Artificiale e il Machine Learning stiano contribuendo a creare delle città maggiormente carbon-free, basti pensare a soluzioni come quelle di DeepMind (che è una controllata di Google) e la Google Cloud Platform stanno permettendo di ottimizzare i consumi energetici necessari per il riscaldamento e il raffreddamento degli edifici.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.