I grandi del Web scrivono ad Obama riguardo alla privacy

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteSamsung prepara il lancio del Galaxy J
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Reform Government Surveillance è il nome di un'iniziativa promossa da alcuni colossi del Web volta a richiedere nuove norme per la tutela della privacy degli utenti; ad essa partecipano alcuni nome noti tra cui Google, Microsoft, Apple, Facebook, Twitter, AOL, LinkedIn e Yahoo!.

Gli obiettivi della RGS sarebbero riassunti in una lettera inviata al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, attraverso la quale i firmatari avrebbero stigmatizzato i fatti rivelati dalla "talpa" Edward Snowden responsabile di aver fatto esplodere lo scandalo Datagate.

Sempre secondo i promotori, le varie agenzie governative (tra di esse non soltanto l'NSA ma anche la CIA e l'FBI), godrebbero di un eccessivo potere discrezionale nello stabilire quali attività di soveglianza adottare, con quali mezzi e su quali utenti.

La questione non è di sermplice gestione, soprattutto in considerazione del fatto che la Casa Bianca ha sempre difeso l'operato delle proprie agenzie di sicurezza facendo riferiemento a delle generiche esigenze legate alla sicurezza nazionale.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.