IE è vulnerabile e le autorità tedesche lo sconsigliano

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteLa partnership tra Yahoo! e RIM non si è interrotta
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Il BSI, cioè l'Ufficio Federale tedesco per l'Informazione sulla Sicurezza, avrebbe deciso di consigliare agli utenti di non utilizzare il browser Internet Explorer fino a quando la Casa di Redmond non avrà eliminato la vulnerabilità Zero-Day recentemente rilevata su quasi tutte le release del programma tranne la 10.

E' comunque da sottolineare che l'agenzia per la cyber sicurezza del paese mittle-europeo non sarebbe nuova a comunicati all'interno dei quali viene sconsigliato l'utilizzo di IE; tempo fa infatti la BSI diede vita ad una campagna di sensibilizzazione in favore di soluzioni altenative; mesi dopo lo stesso destino sarebbe toccato a Firefox.

La preoccupazione delle autorità tedesche sarebbero comunque motivate, si ricorda infatti che la vulnerabilità in questione sarebbe stata rilevata in tutte le release del browser Microsoft a partire dalla 6 fino alla 9; Windows Xp, Vista e Seven sarebbero invece i sistemi operativi coinvolti, mentre la versione 8 risulterebbe sicura, almeno da questo punto di vista.

Per quanto la mancanza di informazioni dettagliate sulla falla e il ritardo nel fornire una soluzione definitiva ad essa da parte degli sviluppatori non depongano a favore di Internet Explorer, l'iniziativa della BSI motiva comunque qualche perplessità, al momento infatti non si avrebbe notizia di episodi preoccupanti legati alla vulnerabilità citata.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.