L'acquisizione di Twitter porta iscritti a Mastodon

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
L'acquisizione di Twitter porta iscritti a Mastodon

L'acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk per 44 miliardi di dollari ha creato diverse perplessità, con questa operazione infatti il social network avrà un unico proprietario che con tutta probabilità non ha deciso di effettuare un investimento di questa portata senza l'intenzione di modificare profondamente il funzionamento della piattaforma.

Tra le novità attese vi sarebbero l'arrivo di un pulsante "Edit" per modificare i tweet una volta pubblicati, l'autenticazione obbligatoria per tutti gli iscritti che desiderano condividere dei contenuti tramite il proprio profilo, la conversione degli algoritmi utilizzati in soluzioni Open Source, il contrasto allo spam tramite bot e una non meglio precisata difesa della libertà d'espressione.

Non tutti però si attendono il meglio da questa svolta e un buon numero di utenti avrebbe deciso di abbandonare Twitter e di cercare un altro social network in cui stabilire la prorpia presenza online, tra i servizi che avrebbero beneficiato di questa improvvisa fuoriuscita vi sarebbe anche Mastodon, una realtà creata nativamente sotto licenza Open Source.

A poche ore dalla notizia dell'acquisizione del Sito Cinguettante quest'ultimo avrebbe guadagnato infatti poco meno di 30 mila nuovi utenti, un successo tale che i server che lo gestiscono avrebbero avuto qualche difficoltà a gestire l'improvviso incremento di traffico e in alcuni momenti la piattaforma sarebbe risultata irraggiungibile.

Mastodon non è molto conosciuto nel nostro Paese mentre negli Stati Uniti è abbastanza noto per via di una recente controversia legale con l'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il suo social network, Truth, sarebbe stato creato infatti utilizzando lo stesso codice sorgente di Mastodon ma senza rispettarne i termini di licenza d'uso.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti