LinkedIn supporta i messaggi vocali

LinkedIn supporta i messaggi vocali

Gli sviluppatori del social network professionale LinkedIn, proprietà della Microsoft, hanno implementato il supporto ai messaggi vocali nella piattaforma Messaging per le comunicazioni private. Gli utilizzatori del servizio avranno così la possibilità di inviare contenuti di questo tipo ad altri contatti purché la loro durata non superi il minuto.

Si tratta di una novità pensata appositamente per gli imprenditori, i manager e i professionisti che in diverse occasioni potrebbero avere la necessità di spedire comunicazioni mentre camminano. Integrata sia nella versione di LinkedIn per Android che in quella per iOS, tale funzionalità è finalizzata a rendere produttivi anche i momenti in cui sarebbe difficile digitare un testo.

Per inviare un messaggio vocale basterà recarsi nella sezione "Messaging" dell'applicazione, fatto questo si dovrà cliccare sul microfono presente nella tastiera virtuale e si potrà cominciare a registrare. Una volta sollevato il dito il messaggio verrà spedito, trascinando il dito al di fuori dell'icona la comunicazione sarà invece annullata.

LinkedIn ha optato per un rilascio a livello globale in modo da coinvolgere tutte le localizzazioni disponibili indipendentemente dal sistema operativo di riferimento. Se non si è ancora ricevuto l'aggiornamento contenente la nuova feature, è comunque probabile che per il suo arrivo sul proprio device non si debba attendere più di qualche settimana.

Continua dopo la pubblicità...

L'idea di implementare i messaggi vocali sarebbe nata da una semplice constatazione: rispetto alla tradizionale digitazione, gli utenti impiegherebbe un tempo 4 volte inferiore per dettare un testo della medesima lunghezza. La voce viene poi considerata un mezzo più semplice da utilizzare per comunicare richieste complesse.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.