Microsoft e il futuro senza desktop

La Casa di Redmond ha recentemente presentato una preview di quella che potrebbe essere l'interfaccia utente per le sue future piattaforme; nessun desktop, nessun file, nessuna icona e di conseguenza nessun Windows, piuttosto un sistema in cui non esiste più differenza tra locale e remoto.

Craig Mundie, Chief Research and Strategy Officer di Redmond, è stato protagonista di una presentazione durante la quale è stato possibile ammirare una nuova interfaccia utente basata sulla piattaforma multitouch Surface 2 che potrebbe essere integrata in futuro con Windows 8.

Continua dopo la pubblicità...

Mouse e tastiera non sono neanche previsti, il tocco delle dita basta e avanza per muoversi all'interno di informazioni che il sistema è in grado di organizzare autonomamente in diverse categorie; avete presente il computer utilizzato da Tom Cruise in Mnority Report? L'esempio calza.

La nuova interfaccia prevede la sincronizzazione completa tra le informazioni locali e remote, il perfezionarsi delle tecnologie basate sul clouding dovrebbe presto permettere di gestire informazioni in grado di "riorganizzarsi" sulla base delle scelte degli utenti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.