Microsoft: supporto ai pagamenti in OutLook

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAndroid Things 1.0, il Robottino Verde per l'IoT
  • SuccessivoGoogle: nuove policy per il DoubleClick ID in vista del GDPR
Microsoft: supporto ai pagamenti in OutLook

Tra le novità più interessanti presentate dalla Casa di Redmond nel corso della Build 2018 vi è sicuramente il supporto per i pagamenti nella piattaforma per la gestione della posta elettronica OutLook. Si tratta di una funzionalità pensata appositamente per le aziende e i professionisti che disporranno di un nuovo canale per ricevere le proprie spettanze.

Immaginate di essere uno sviluppatore (e se frequentate il nostro sito Web probabilmente lo siete), grazie al supporto per i pagamenti di OutLook un cliente potrà pagarvi la fattura per l'ultimo progetto realizzato senza per questo dover uscire dall'applicazione. La feature è ancora in fase sperimentale ma presto potrebbe essere estesa ad un pubblico più ampio.

Continua dopo la pubblicità...

Tutta la procedura verrà resa quanto più automatica possibile, una volta che OutLook rileverà una notifica di pagamento all'interno di uno dei messaggi di posta renderà visibile un riassunto nella parte superiore dell'interfaccia utente e si occuperà di inserire la relativa scadenza nel calendario. Chi lo desidera potrà rivedere un reminder due giorni prima della data indicata per il pagamento.

In generale OutLook ha ricevuto diversi aggiornamenti, sia nella release per Windows, con una feature che suggerisce il posto più indicato per svolgere un incontro di lavoro, che in quella per iOS, con le informazioni di contatto corredabili dai dati relativi alla posizione di ciascun utenti all'interno dell'organigramma aziendale.

Sempre per quanto riguarda la versione per gli iDevice, si segnala la possibilità di sincronizzare le directory contenenti le bozze in modo da poterle completare in un dispositivo diverso da quello utilizzato inizialmente. Sul Robottino Verde è invece interessante citare la funzionalità che consente di bloccare contenuti di terze parti come l'advertising.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.