Parler: AWS non tornerà online

Parler: AWS non tornerà online

Dopo le note vicende di Capital Hill, quando un gruppo di manifestanti a favore di Donald Trump assaltarono la sede del Senato statunitense per boicottare la cerimonia di conferma del nuovo Presidente Joe Biden, l'ormai ex inquilino della Casa Bianca era stato bannato da diversi social network e molti dei sui sostenitori si erano spostati sulla piattaforma Parler.

Quest'ultima aveva visto crescere rapidamente la propria utenza ma, a causa dei contenuti veicolati spesso collegati a teorie complottistiche, hate speech, suprematismo etnico e fake news, era stata oscurata da AWS (Amazon Web Services) che fino ad allora aveva fornito l'infrastruttura Cloud necessaria per il suo funzionamento.

Convinti che il proprio servizio dovesse rimanere online, i responsabili di Parler avevano deciso di difendere le proprie ragioni in tribunale presentando ricorso presso una corte federale. La giudice Barbara Rothstein ha però respinto tale istanza accordando al gruppo di Jeff Bezos l'autorità necessaria per stabilire cosa possa essere reso pubblico attraverso i propri server e cosa no.

Parler resterà oscurato per i suoi contenuti inneggianti alla violenza e al crimine

In sostanza, secondo la sentenza Amazon non avrebbe potuto fare altrimenti. Dopo aver constatato che Parler diffondeva contenuti violenti e non di rado inneggianti a comportamenti criminosi, il provider avrebbe preso la decisione di bloccare la piattaforma per evitare che essa potesse essere utilizzata come base di iniziative simili o peggiori di quella di Capital Hill.

Continua dopo la pubblicità...

Commentando il pronunciamento del giudice, il gruppo di Seattle avrebbe sottolineato che Parler non sarebbe stata oscurata per questioni relative alla libertà di espressione, lo stop infatti si sarebbe reso necessario a causa di continue violazioni dei termini di servizio diventate ancora più frequenti durante le Elezioni Presidenziali e l'avvicendamento tra Trump e Biden.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.