Parler torna nel Cloud dopo AWS

Parler torna nel Cloud dopo AWS

La travagliata vicenda che ha visto coinvolto il social network Parler si arricchisce di nuovi sviluppi. La piattaforma, che aveva acquisito notorietà per aver accolto i supporter più accesi dell'ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump dopo la diaspora da Facebook e Twitter, è tornata online riuscendo ad assicurarsi un provider disposto ad ospitarla.

Parler era andato offline su decisione di AWS (Amazon Web Services), azienda che forniva la sua infrastruttura Cloud per il funzionamento del servizio, tale iniziativa era stata motivata dai fatti di Capitol Hill che avevano visto diversi frequentatori del social network assaltare il Senato USA per impedire la conferma della nomina di Joe Biden a nuovo inquilino della Casa Bianca.

Continua dopo la pubblicità...

I vertici della piattaforma avevano fatto ricorso contro Amazon per tornare online ma la corte chiamata a decidere aveva dato ragione a quest'ultima asserendo che Jeff Bezos e soci avrebbero agito in via proattiva e in autotutela per evitare che i propri server potessero essere utilizzati per compiere veri e propri reati come l'organizzazione di sommosse contro le istituzioni americane.

Nuovo logo, nuovo provider e nuovo CEO

Ora però Parler (con tanto di logo rivisto e corretto) sarebbe nuovamente accessibile ai suoi iscritti grazie ad un nuovo Cloud Provider: SkySilk. Quest'ultimo sarebbe stato preferito ad Epik (indicato inizialmente come la soluzione più probabile) per evitare di essere associata ad altre realtà abbastanza controverse come 8chan e Gab che l'hanno scelto per poter operare liberamente.

Parler ha ora anche un nuovo CEO, Mark Meckler, che eredita la carica da un John Matze costretto a lasciarla alcune settimane fa. In ogni caso anche Meckler, noto per essere uno dei fondatori della compagine ultraconservatrice Tea Party Patriots, è noto per essere un grande sostenitore delle politiche di Trump e del Partito Repubblicano.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.