Password: "juventus" e "napoli" tra le più utilizzate

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email

Tra le password più utilizzate dagli Italiani nel corso del 2021 vi sarebbero "123456" e "Juventus", a rivelarlo è un studio dei ricercatori di NordPass in cui viene sottolineato anche come la Penisola sia uno dei paesi europei in cui gli account e le aree riservate vengono violati più facilmente proprio a causa dell'uso diffuso di password troppo deboli.

Peggio di noi farebbero soltanto i Russi, i Cechi, i Francesi e i Tedeschi. L'abitudine di affidarsi a password facilmente individuabili dagli utenti malintenzionati non sarebbe quindi una tipicità italiana e in linea generale si noterebbe la tendenza a scegliere le proprie credenziali con scarsa attenzione, di fretta e privilegiando la memorizzazione a sfavore della sicurezza.

In Francia, ad esempio, tra le password più utilizzate vi sarebbero "12345678" (con una lunghezza dovuta molto probabilmente ai vincoli imposti dai sistemi di registrazione), "azerty" (layout variante della tastiera QWERTY impiegata in particolare nei paesi di lingua francese) o molto più semplicemente il nome di persona "tiffany".

In Germania si segnalerebbe invece un'ampia adozione di soluzioni non esattamente inviolabili come "abc123" e "111111", mentre nel Regno Unito milioni di utenti si affiderebbero a stringhe come "password" e "liverpool" del tutto paragonabili per insicurezza a scelte diffuse nel nostro Paese tra cui per esempio "00000" e "andrea".

Nella classifica italiana "Juventus" si piazzerebbe in sesta posizione superando "napoli" per il momento soltanto decima, mentre "andrea" (nono posto) supererebbe alternative come "francesco", "giuseppe", "alessandro", "antonio" e "francesca" tutti entro le prime 20 posizioni. Curiosa la presenza di "cambiami" al quattordicesimo posto.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti