Poche luci e molte ombre nel Web Italiano

Poche luci e molte ombre nel Web Italiano

L'Italia è un paese che negli ultimi anni ha fatto passi da gigante sulla strada della digitalizzazione, permangono però ancora numerosi ritardi che rendono la Penisola una nazione ancora immatura dal punto di vista del rapporto con la Rete; per non parlare dell'annoso problema del digital divide.

E' quanto emerge dalla nuova relazione recentemente presentata al Parlamento dal Presidente dell'Autorità per le Comunicazioni, Corrado Calabrò; il Garante ha puntato il dito in particolare contro i prezzi ancora troppo alti dei servizi forniti dai provider di telefonia italiani.

Continua dopo la pubblicità...

Fra le problematiche irrisolte tra quelle indicate da Calabrò vi sono anche il rapporto ancora troppo stretto tra gli abitanti della Penisola e la vecchia cara televisione, la paura delle truffe informatiche e la scarsa diffusione di una cultura telematica presso gli ultracinquantenni.

Anche per via dei motivi elencati l'Italia è l'ultimo paese dell'Unione Europea per utilizzo dei servizi di commercio elettronico, per diffusione della Banda Larga e per numero di connessioni Internet in rapporto alla popolazione.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.