Post e messaggi anonimi anche su Facebook

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Post e messaggi anonimi anche su Facebook

Gli sviluppatori del gruppo di Menlo Park starebbero realizzando un'applicazione attraverso la quale gli utenti potrebbero nascondere la propria identità reale tramite nickname e pubblicare così contributi anonimi o inviare messaggi non riconducibili al mittente.

Secondo quanto riportato dal New York Times, tale applicazione potrebbe rivelarsi anche una soluzione standalone, quindi separata rispetto alla piattaforma di Facebook; gli utilizzatori potrebbero quindi sfruttarla per discutere serenamente di argomenti qualche volta imbarazzanti.

Dietro al progetto vi sarebbe la supervisione di Josh Miller, uno dei cofondatori di Branch, applicazione per la conversazione tramite dispositivi mobili che il Sito in Blue ha fatto propria per 15 milioni di dollari; ma riguardo all'attuale stato di avanzamento dei lavori permarrebbe ancora il mistero.

Le soluzioni che proteggono l'anonimato sono in genere molto apprezzate dagli utenti, ma quest'ultima dovrebbe essere comunque un prodotto rilasciato dalla società di Mark Zuckerberg che, com'è noto, non ha certo fatto della tutela della privacy la sua missione.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti